Saponette Profumate e Colorate

Le Saponette Profumate e Colorate sono un simpatico passatempo da realizzare in casa! Queste saponette sono state fatte utilizzando la sapolina, una base di sapone già preparata che può essere sciolta a bagnomaria e poi unita a coloranti per saponi e oli essenziali. Sicuramente questo tipo  di procedimento è più semplice rispetto a quello di saponificazione tradizionale che richiede l’utilizzo di un alcale unitamente a grassi di origine animale o vegetale (parlerò di questo tipo di procedimento in un altro articolo, dove vi mostrerò tutti i passaggi essenziali per la realizzazione del sapone).

Il sapone realizzato mediante la sapolina è semplicissimo, non deve stagionare e in pochissimo tempo si può avere una saponetta colorata e profumata nelle proprie mani.😉

Materiali
Sapolina che può essere di colore bianco o trasparente
Colorante per sapone
Oli essenziali per profumare il sapone
Stampi per colate di sapone
Recipiente per sciogliere a bagnomaria il sapone

Procedimento

Predisposti i materiali sul tavolo, si apre il secchiello che contiene la sapolina, che essendo solida, deve essere estratta con un coltello o con uno cucchiaino.  Per essere sicuri di aver estratto la quantità giusta di sapolina per fare la saponetta, basta riempire lo stampo per colate di sapone con i pezzi di sapolina  e si avrà un’idea di quanto potrà essere alto lo spessore del sapone.

Adagiata la sapolina nel recipiente per bagnomaria, e posto lo stesso sul fuoco  si attende  che la sapolina si sciolga, girando mano mano con un cucchiaio di legno. Quando la sapolina è diventata liquida, si attendono ancora dieci minuti, e poi si versano alcune gocce di colorante e di olio essenziale. In ultimo si versa  in uno stampo il sapone che  con il passare dei minuti diventerà solido.

! Consigli utili !

  • Per una perfetta estrazione del sapone dallo stampo, consiglio di porre lo stampo, dopo che si sia raffreddato, nel freezer e tirarlo fuori dopo dieci minuti, evitando di oltrepassare questo periodo di tempo perché il sapone potrebbe rovinarsi e fare delle crepe in superficie. In alternativa, si possono utilizzare degli stampi in silicone, di quelli che si usano per i dolci da forno, che sono molto pratici e facilitano l’estrazione del sapone solidificato.
  • Le saponette possono essere realizzate con più strati di diversi colori, basta semplicemente aspettare che si raffreddi il composto precedente prima di versarne un altro!

! Dove reperire i materiali ! 

Ci sono tanti siti in rete, dove reperire i materiali,  io vi segnalo OPITEC hobbyfix

Per la Saponetta alla Lavanda, ho usato un colorante per sapone color lilla e come olio essenziale quello alla lavanda !🙂

Per la Saponetta al Gelsomino, ho usato un colorante per sapone color albicocca e come olio essenziale quello al gelsomino !🙂

Comments

  1. ciao, posso chiederti un informazione? …io ho usato gli stessi materiali che sono in questo post, ma per sciogliere la sapolina, come indicato nelle spiegazioni allegate, l’ho messa in microonde.
    Il risultato è perfetto, poi con gli stampi di silicone ne escono delle simpatiche saponette. Il mio problema però è che restano unte e anche dopo una settimana non c’è soluzione…mi sai dire il perchè? Grazie, Stefania

    • Cara Stefania, io la sapolina la sciolgo a bagnomaria e ho letto in giro che si dovrebbe stare attenti a non farla bollire troppo … sinceramente non l’ho mai sciolta nel microonde. Purtroppo anche a me e ad altre persone che mi hanno contattato si verifica questo piccolo problemino e in particolar modo a me si verifica quando uso gli oli essenziali e il colorante.
      Ti posso consigliare, che dopo aver tolto le saponette dal freezer, cospargile di borotalco su tutti i lati. Però ti assicuro che il fenomeno si attenua solamente e non sparisce.
      Un altro consiglio che posso darti è di provare altri oli essenziali, io sinceramente ne ho provati altri e mi sono trovata meglio … si verificano meno goccioline e il segreto sta anche nel mettere poche gocce di oli essenziali.
      In entrambi casi tieni le saponette in luogo freddo e vedrai che il fenomeno si dovrebbe attenuare.

      Grazie per il tuo interessamento e per avermi contattato! Buona giornata, Vittoria

    • Anch’io ho lo stesso problema…sciolgo a bagnomaria, tolgo dagli stampini e rimangono unte e sudano!!!

Trackbacks

  1. […] piacevole detergersi con saponette fatte in casa e quindi, dopo aver realizzato le saponette profumate utilizzando la sapolina, ho deciso ora di sperimentare il metodo di saponificazione tradizionale, ricordando un pò il […]

  2. […] ricordate le Saponette Profumate e Colorate che vi ho mostrato in un post precedente? Oggi voglio mostrarvi  dei simpatici e divertenti […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: